CNA Reggio Emilia

Seguici su: Seguici su Facebook    Youtube  

Home CNA Alimentare I fornai CNA donano 4 mila euro alle Associazioni Cuore della montagna e FA.CE

I fornai CNA donano 4 mila euro alle Associazioni Cuore della montagna e FA.CE

DSCN4313-001A Castelnovo Né Monti la consegna del ricavato della 27° edizione della Festa del Pane artigianale

E' iniziata con il profumo di pane appena sfornato e si è conclusa con la consegna di quattromila euro equamente divisi tra l'Associazione "Il cuore della Montagna" e "Fa.Ce. (Famiglie Cerebrolesi)" la 27° edizione della Festa del pane artigianale tenutasi nel corso della tradizionale Fiera di San Michele a Castelnovo ne' Monti.

Anche quest'anno "La strada dei pani dell'Appennino Reggiano", animata dai Panificatori dell'Appennino Reggiano e sostenuta da diciassette imprese da tutta la provincia, ha conquistato l'attenzione e il palato delle centinaia di visitatori con i suoi tre giorni di degustazione e vendita dei prodotti da forno, dal pane a gnocco, pizza e torte caserecce.

Il presidente CNA Nunzio Dallari, il direttore generale CNA Fabio Bezzi e il presidente di CNA Area Montagna Romeo Ferrari hanno consegnato i due assegni da duemila euro alle Associazioni di volontariato attive sull'Appennino nel corso di una cena a Castelnovo Né Monti con i fornai CNA della montagna e i volontari che hanno sostenuto l'iniziativa.

"Vogliamo esprimere il più sentito ringraziamento a quanti si sono impegnati in prima persona per la buona riuscita dell'annuale Festa del Pane Artigianale – ha dichiarato il presidente Nunzio Dallari – lo stand dei panificatori CNA all'interno della Fiera di San Michele è ormai un appuntamento fisso dalla duplice importante valenza: da un lato la promozione del meglio della produzione dei forni montani, la cui qualità è riconosciuta in tutta la provincia, e dall'altro la mano tesa al Cuore della Montagna e alla Fa.Ce. Fare rete è la strada giusta da percorrere per promuovere e sostenere il nostro bel territorio".

"Lo scopo dell'iniziativa – ha aggiunto Romeo Ferrari – è valorizzare il territorio attraverso la promozione di un prodotto di assoluta eccellenza come il pane. La filiera gastronomica può essere la chiave di volta per il rilancio dell'economia locale, con importanti ripercussioni a cascata anche su altri settori come il turismo e la ristorazione. Siamo contenti di essere riusciti a sensibilizzare fornai, sponsor e volontari sempre più numerosi da tutta la provincia".

Ecco l'elenco dei forni partecipanti: il forno pasticceria F.lli Gualtieri di Carpineti, Il Forno di Marola di Incerti Fabrizio, il forno Monticelli Ugo di Toano, il forno pasticceria Simonazzi Enzo snc di Castelnovo ne' Monti, il Panificio Campari sas di Castelnovo ne' Monti, il Forno Giberti di Lamberti Paolo di Carpineti e il panificio Dallari F.lli di Valestra. E con la collaborazione del forno pasticceria Magliani Mirco di Ligonchio, forno Gaspari di Gaspari Michela di Civago e il forno Ruffini Rino di Vetto.

A contribuire all'iniziativa sono state diciassette imprese di tutta la provincia: Ferrari Romeo snc, Bertoletti Legnami, R.A.F. snc, Sanavit, Sid Emilia, Galleria 75, Sironi Uomo, Zannini Roberto, La Castelnovese Trasporti, la Moda in forma di Castelnovo ne' Monti; Progeo Molini di Masone; Acque Minerali Del Rio di Felina; Nf di Neri Angelo di Reggio Emilia; Dolcelinea di San Polo Torrile (PR); Borghi Viaggi di Vetto; C.M Elettroimpianti e Bertoia Giancarlo di Villa Minozzo.

 
Auto Joomla