CNA Reggio Emilia

Seguici su: Seguici su Facebook    Youtube  

Home CNA Commercio Dall’1 gennaio sacchetti di frutta e verdura a pagamento

Dall’1 gennaio sacchetti di frutta e verdura a pagamento

Sanzioni per chi non si adegua e novità in vista

Con la Legge n. 123 del 3 agosto 2017, oltre ad essere confermata l'eliminazione della disciplina sulla classificazione dei rifiuti prevista dalla L. n. 116 del 2014, entra in vigore, la normativa interna sugli shopper di plastica leggeri, in recepimento della Direttiva comunitaria n. 720 del 2015, che modifica la 94/62/CE ("packaging 1"), per quanto riguarda la riduzione dell'utilizzo di borse di plastica in materiale leggero, rispetto alla quale l'Europa aveva aperto una procedura di infrazione nei confronti dell'Italia. Di conseguenza, dal 1° gennaio 2018 anche i sacchetti per alimentari devono essere biodegradabili e compostabili.

Le nuove norme riguardano i sacchetti leggeri utilizzati per trasportare la spesa, quelli più leggeri usati per imbustare:
 Frutta
 Verdura venduta sfusa
 Carne
 Pesce
 Prodotti da forno e di gastronomia

Che si acquistano al banco di mercati, negozi e supermercati: tutti dovranno essere biodegradabili e compostabili, rispettando lo standard internazionale UNI EN 13432 e per questo motivo avranno bisogno di una certificazione da parte di enti accreditati.

Nella circolare di CNA Alimentare consultabile cliccando qui sono riportati tutti i dettagli del provvedimento.

Allegato 2_Come riconoscere i sacchetti non conformi.

 
Auto Joomla