Home Notizie Unioni e raggruppamenti CNA Benessere e sanità L' impegno di CNA contro l'abusivismo nel settore acconciatura/estetica

L' impegno di CNA contro l'abusivismo nel settore acconciatura/estetica

E-mail Stampa PDF

convegno_abusivismoCon la crisi il fenomeno è cresciuto parecchio in tutta la provincia
Convegno nella sala del Consiglio di Bagnolo lunedì 28 marzo 2011
Saranno presentati i risultati del questionario inviato alle imprese del settore


Appuntamento a Bagnolo in Piano Lunedì 28 marzo alle ore 17,30 nella Sala del Consiglio Comunale per mettere a nudo, insieme a CNA Benessere e Sanità e al Comune di Bagnolo, uno dei peggiori handicap che condizionano la corretta dinamica di mercato nel settore dell'estetica e dell'acconciatura: i mille sotterfugi e le colpevoli complicità che consentono la crescita di un abusivismo reso sempre più aggressivo dalla crisi economica.

Introdotto dal saluto del presidente provinciale CNA, Tristano Mussini, che ribadirà la funzione propositiva e non soltanto di denuncia della CNA, e del Sindaco di Bagnolo, Paola Casali, il convegno " Allarme abusivismo nei settori acconciatura ed estetica " vedrà il contributo di Lorella Iotti, Presidente Provinciale di CNA Benessere e Sanità, attiva da anni nel settore dell'estetica e della acconciatura femminile e con una profonda conoscenza dei meccanismi e delle storture che consentono il perpetuarsi di questa vera e propria piaga; l'abusivismo infatti danneggia pesantemente lo Stato attraverso l'evasione, gli imprenditori del settore , attraverso una concorrenza fatta di costi inferiori, spesso di professionalità millantate, frutto di improvvisazione e pressappochismo che possono anche creare seri danni alla salute dei clienti.

Teresa Salvino, Responsabile Provinciale CNA Benessere e Sanità illustrerà i risultati del questionario che CNA ha inviato ai propri soci del settore, ponendo l'accento sull'impegno di CNA nel cercare una via di uscita a questo non facile rebus; spesso infatti si incontra la reticenza dei clienti stessi che va a sommarsi alla difficoltà di individuare attività svolte nel chiuso della propria abitazione ed al di fuori di ogni controllo.
Di grande importanza è la presenza del Presidente della Camera di Commercio Enrico Bini e di Giulio Bertoni Direttore della Direzione Provinciale del Lavoro oltre a quella del Sindaco Casali perché conferma l'impegno istituzionale di entrambi gli enti e del Comune, che spazia a trecentosessanta gradi nella difesa della legalità e dei comportamenti corretti, vero carburante della ripresa economica e garanzia per i cittadini ed i contribuenti onesti.

In particolare, il convegno si svolge a Bagnolo perché c'è l'impegno a promuovere, assieme a CNA, una campagna di sensibilizzazione verso il fenomeno.
Le conclusioni di Laura Grilli, presidente Regionale di CNA Benessere e sanità potranno fornire in questo ambito il polso della situazione in Emilia Romagna, le somiglianze e le differenze rispetto alla nostra provincia e la necessità di avviare una campagna di sensibilizzazione che vada oltre gli aspetti fiscali, autorizzativi o burocratici ma che investa e renda cosciente anche il grande pubblico con una serie di iniziative che CNA non mancherà di promuovere.


Download dell'invito con il programma del convegno
Download del volantino