CNA Reggio Emilia

Seguici su: Seguici su Facebook    Youtube  

sabato
25 ottobre
Home Notizie Unioni e raggruppamenti CNA Benessere e sanità Centri estetici più sicuri: entrano a regime le nuove norme sulle apparecchiature

Centri estetici più sicuri: entrano a regime le nuove norme sulle apparecchiature

E-mail Stampa PDF

La lettera di CNA Benessere e Sanità: "Bene le restrizioni sui solarium per under 18 e future mamme"

Dopo 21 anni di attesa siamo finalmente arrivati al capolinea e CNA Benessere e Sanità non può che felicitarsene: dal 30 Luglio 2011 diventerà esecutivo il Decreto del 12 Maggio 2011 n. 110 che regolamenta l'utilizzo di apparecchi elettromeccanici nell'attività di estetista. A 15 giorni dalla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale alla cui stesura la CNA nazionale ha attivamente collaborato, potremo dire addio al clima di incertezza nel settore dell'estetica che per due decenni ha comportato interpretazioni disomogenee e spesso arbitrarie, recando in taluni casi grave discapito agli operatori del settore.

Particolare interesse rivestono, anche in relazione alla stagionalità dell'utilizzo, le nuove regole relative ai solarium, con il divieto delle apparecchiature abbronzanti per i minori di 18 anni, per le donne in stato di gravidanza e per i soggetti che soffrono o hanno sofferto di neoplasie della cute, quelli che non si abbronzano o che si scottano facilmente all'esposizione al sole.

Oltre a solarium per l'abbronzatura con lampade UV-A o con applicazioni combinate o indipendenti di raggi ultravioletti (UV) ed infrarossi (IR), le apparecchiature per le quali il Decreto fissa nuove caratteristiche e regole di utilizzo sono: saune e bagno di vapore, vaporizzatori con vapore normale e ionizzato non surriscaldato; stimolatori ad ultrasuoni e a microcorrenti, apparecchi per massaggi meccanici o elettrici, scaldacera per ceretta, attrezzature per manicure e pedicure, apparecchi per ionoforesi; depilatori elettrici o ad impulsi luminosi, elettrostimolatore ad impulsi e laser estetico per depilazione.

Auspichiamo che a fronte di questo strumento normativo le Autorità competenti, sia a livello nazionale che territoriale, abbandonino l'atteggiamento di tolleranza adottato in qualche caso e motivato sino ad ora dalla mancanza di punti di riferimento certi. E' quindi necessario che i Centri giungano alla data del 30 luglio con le apparecchiature in regola rispetto alle previsioni del Regolamento e allo stesso tempo è opportuno che si metta in atto una serrata verifica delle apparecchiature e, laddove si riscontrassero parametri non compatibili con quanto previsto dalle schede tecniche, si proceda tempestivamente agli opportuni interventi tecnici di adeguamento, laddove possibile.

 

AddThis Social Bookmark Button