Monday, February 1, 2021
Emergenza coronavirus: Emilia Romagna torna in zona gialla da lunedì 1 febbraio 2021

Da oggi il territorio dell’Emilia Romagna è tornato ad essere zona gialla sulla base dell’allegata Ordinanza del Ministero per la Salute pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

Tutte le norme in vigore (su spostamenti, commercio al dettaglio, bar e ristoranti, musei e biblioteche, nidi e scuole, e molto altro) sono pubblicate sul sito della Regione Emilia Romagna 

Da evidenziare che il Decreto Legge n. 7/2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 24 del 30 gennaio 2021, recante “Proroga di termini in materia di accertamento, riscossione, adempimenti e versamenti tributari, nonché di modalità di esecuzione delle pene in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, ha differito al 28 febbraio 2021 il termine “finale” di sospensione dell’attività di riscossione precedentemente fissato al 31 gennaio 2021 dal DL n. 3/2021.

Di seguito vengono riepilogate le misure già introdotte in materia di riscossione dai provvedimenti normativi emanati nel periodo di emergenza sanitaria, aggiornate con i nuovi termini definiti nel DL n. 7/2021:

- Pagamento cartelle, avvisi di addebito e accertamento

Differimento al 28 febbraio 2021 del termine di sospensione del versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione.

Portando la nuova scadenza per i versamenti delle cartelle sospese e delle rate sospese relative alle rateazioni di cartelle esattoriali, al 31 marzo 2021. 
Per quanto riguarda le cartelle scadute, non rientranti nella sospensione “covid” in quanto notificate in precedenza, si consiglia di inserirle in rateazione entro il 28 febbraio 2021 in attesa di una nuova rottamazione.

- Sospensione attività di notifica e pignoramenti

Sospensione fino al 28 febbraio 2021 delle attività di notifica di nuove cartelle, degli altri atti di riscossione nonché degli obblighi derivanti dai pignoramenti presso terzi

- Pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni (ex art. 48 bis del DPR n. 602/1973) superiori ad euro 5.000,00

Sospensione dall’8 marzo 2020 al 28 febbraio 2021 delle verifiche di inadempienza da parte  delle Pubbliche Amministrazioni

Attenzione:

Nulla cambia per il differimento al 1° marzo 2021 del termine di pagamento delle rate 2020 della Definizione agevolata, in precedenza fissato al 10 dicembre 2020 dal “Decreto Rilancio", e le novità sull’istituto della rateizzazione.