Friday, July 31, 2020
Aggiornamenti CNA sull'emergenza coronavirus: stato d'emergenza prorogato al 15 ottobre

Nei giorni in cui il Governo ha prorogato lo stato di emergenza fino al 15 ottobre 2020, è uscita la guida Superbonus 110% dell’Agenzia delle Entrate.
 
La Regione Emilia Romagna ha emesso un’ordinanza per ribadire il distanziamento sociale di un metro in questa fase di ripartenza al fine di evitare una seconda ondata del virus, mentre il Comune di Reggio Emilia ha emanato un’ordinanza che proroga l’obbligo di mascherina nell’esagono del centro storico.
 
In materia di contributo a fondo perduto, ricordiamo che le aziende e i professionisti aventi diritto possono richiedere il bonus con apposita istanza, da presentare esclusivamente in via telematica dal 15 giugno al 13 agosto 2020. Gli uffici CNA sono a disposizione: [email protected].
 
Su questo argomento CNA ha scritto al MEF e all’Agenzia delle Entrate per sollecitare la disponibilità dell’elenco puntuale dei comuni colpiti da calamità naturali nei quali lo stato di emergenza era ancora in vigore al 31 gennaio scorso. La Confederazione ricorda che le imprese che hanno domicilio fiscale o la sede operativa nei comuni interessati possono presentare richiesta di contributo a fondo perduto indipendentemente dalla riduzione del fatturato in base al Decreto Rilancio, ma sono emerse difficoltà, ancora non risolte, in merito all’individuazione di questi territori che l’Agenzia ha richiamato nelle circolari del 13 giugno e del 22 luglio scorsi.
 
Poter disporre dell’elenco avrebbe assicurato alle imprese associate una chiara e precisa informazione e garantito sulla spettanza del contributo. CNA inoltre rileva che l’incertezza sull’ambito territoriale dovrebbe comportare, nel caso di eventuale recupero del contributo, la mancata applicazione di sanzioni. CNA ha anche chiesto all’Agenzia delle Entrate di valutare la proroga, almeno di un mese, della scadenza per presentare le istanze.
 
E’ tempo di bonus vacanze.
Cliccando qui è possibile scaricare il manifesto elaborato da CNA nazionale per tutte le strutture ricettive associate che intendono avvalersi di questa misura del Governo. Si tratta di un materiale che può essere esposto presso l’attività e pubblicato sul proprio sito internet, per far sapere a tutti i potenziali clienti della possibilità di usufruire del bonus.
 
Il decreto Rilancio ha introdotto anche delle agevolazioni fiscali per i contribuenti che, durante l’emergenza epidemiologica, hanno adottato misure di adeguamento degli ambienti di lavoro, di sanificazione e acquisto dei dispositivi di protezione. Con il provvedimento del 10 luglio 2020 sono stati definiti i criteri e le modalità per la fruizione  dei crediti d’imposta e per la relativa cessione.
 
Per poter accedere al credito d’imposta i contribuenti interessati devono comunicare all’Agenzia delle Entrate:

  • l’ammontare delle spese ammissibili sostenute fino al mese precedente alla data di sottoscrizione della comunicazione
  • l’importo che prevedono di sostenere successivamente, fino al 31 dicembre 2020.

In merito a questo tema, trovate cliccando qui, la circolare riassuntiva redatta al dipartimento economico di CNA. Maggiori informazioni e la presentazione della pratica presso gli uffici CNA che, lo ricordiamo, rimarranno chiusi, dal 17 al 21 agosto. In tale periodo saranno attivi due presidi territoriali di area, clicca qui per maggiori informazioni.
 
Ci sono problematiche ancora irrisolte su cui la nostra Associazione sta lavorando per arrivare a una soluzione.

La prima riguarda gli ammortizzatori sociali per l’artigianato.  
Il Fondo di Solidarietà Bilaterale dell’Artigianato (FSBA), in soli due giorni ha erogato ai lavoratori delle imprese artigiane i 516 milioni di euro di prestazioni di sostegno al reddito, messi a disposizione dal Governo nei giorni scorsi. La somma, tuttavia, non è stata sufficiente a coprire tutte le richieste connesse alle diciotto settimane di ammortizzatori sociali. CNA ha dunque scritto al Ministro Catalfo per chiedere ulteriori risorse di sostegno al reddito.
 
La seconda riguarda il comparto trasporti. CNA Fita ha scritto alla Ministra De Micheli per ricordarle gli impegni assunti a favore di un settore che tanto ha fatto per garantire il servizio anche nel momento più duro del lock down. 

Infine, un’informazione utile sulle opportunità di formazione che ripartiranno a settembre Ecipar in collaborazione con il gruppo CNA Digitale riprenderà il ciclo di corsi per rendere più efficace la presenza delle aziende sui social. I primi corsi in programma sono:

  • Scrivere per i social. Contenuti vincenti – Strumenti e metodologie per raccontare chi siete in modo efficace e coinvolgente.
    Giovedì 17 settembre in modalità online o giovedì 24 settembre in aula.
  • Linkedin efficace - Crea la tua pagina aziendale Linkedin e condividi la tua visione aziendale. Venerdì 25 settembre in modalità online