Friday, September 21, 2018
Innovazione e imprese: Sun Gen vola a Shangai
Sun Gen Srl, azienda ad alta tecnologia di Felina associata CNA, che opera nella produzione di impianti di sistemi solari a concentrazione per la produzione congiunta di elettricità e calore, parteciperà alla Fiera internazionale dell’Industria a Shangai, dal 19 al 23 settembre.
 
Un successo per l'intera Emilia Romagna che sarà presente al padiglione EU con ben 3 aziende sulle 18 provenienti da tutta Europa, selezionate dalla Comunità Europea, European Innovation Council, tra le imprese innovatrici.
 
Target dell’iniziativa, investitori, compagnie interessate a joint venture, società di consulenza e sub fornitura, potenziali clienti di impianti solari ad alta performance.
 
Giuseppe Conti, presidente CNA Industria Reggio Emilia, esprime grande soddisfazione per questa azienda modello che ha capito: “l’importanza di investire sull’innovazione per ottenere prodotti performanti e come strumento per aprirsi ai mercati globali e al commercio internazionale. Sun Gen è un esempio incoraggiante per il sistema produttivo locale, regionale e nazionale, e auspichiamo che sempre più aziende seguano la strada dell’innovazione di processo e prodotto per ottenere prestigiosi traguardi. CNA è pronta a supportarle in questo percorso con i suoi servizi”.
 
La partecipazione alla Fiera di Shangai per l’azienda di Felina arriva nell’ambito del programma europeo Horizon 2020, per il quale ha vinto la fase 2 del bando europeo SME Instrument Horizon 2020 con il progetto Focalstream e sviluppato un brevetto internazionale.
 
Un dato sicuramente positivo sono le buone performance delle start up innovative, che rappresentano il 21% delle PMI beneficiarie dello SME Instrument, segno che il fenomeno start up è rappresentato da imprese con concrete capacità progettuali e in grado di affrontare le sfida del mercato e la competitività europea. Tra le regioni più attive troviamo l'Emilia-Romagna con 63 progetti (67 beneficiari), mentre tra le province di medie dimensioni si distingue Reggio Emilia, che con 13 soggetti beneficiari si colloca al quinto posto.