RESPONSABILE: Monica Sassi

Telefono

Fax: 0522 356008

In un ambiente competitivo, soggetto a forti turbolenze, i sistemi tradizionali di contabilità (generale, analitica e industriale) si trovano a fornire unicamente informazioni su accadimenti ormai passati e, pertanto, in ritardo, quando ormai l'opportunità e l'efficacia di azioni correttive è notevolmente diminuita, se non vanificata.

Dal controllo di gestione orientato al passato occorre spostarsi verso un sistema orientato prevalentemente al futuro.  

Oggi, qualsiasi azienda, anche di piccole e medie dimensioni, ha bisogno di anticipare gli accadimenti della gestione, conoscere a priori i risultati l’anno futuro e su questo decidere, ad esempio, gli investimenti da fare, conoscere il “fatturato minimo” da realizzare in base alla struttura dei costi fissi, ecc.

Da qui, l'esigenza di pianificare la gestione aziendale e di creare un sistema flessibile di budgeting.  Tale sistema di pianificazione non dovrebbe essere limitato ai soli aspetti economici (ricavi e costi), ma dovrebbe estendersi anche agli aspetti finanziari della gestione (budget dei flussi di cassa); infatti, partendo dal budget economico, è opportuno proiettare l'andamento dei flussi di cassa dell'azienda, per poter verificare l'evoluzione dei fabbisogni finanziari e programmarne l'adeguata copertura, nonché per valutare la fattibilità degli investimenti programmati.

Il BUDGET è quindi lo strumento fondamentale per l'orientamento al futuro dell'attività di direzione.  Elaborare il budget equivale a tracciare la rotta per raggiungere un determinato obiettivo;

lungo il tragitto gli imprevisti porteranno a scostarsi dalla linea tracciata, tuttavia, non si sarà in balia degli eventi, perché si avrà il riferimento per individuare velocemente gli aggiustamenti necessari.

Spesso, a proposito del budget, si incontra l'obiezione da parte degli Imprenditori che attualmente sarebbe impossibile prevedere che cosa potrà accadere anche nell'immediato futuro; proprio per questo motivo è necessario non trovarsi mai impreparati davanti ai molteplici scenari che potrebbero presentarsi sia dal punto di vista economico che finanziario.

Nel budget vengono definiti:

  • Gli obiettivi che si vogliono, o si devono raggiungere, coerentemente alla strategia competitiva aziendale (che cosa?)
  • Le azioni che si reputano necessarie a raggiungere tali obiettivi (come?)
  • La distribuzione temporale di tali azioni (quando?)
  • La responsabilità delle persone che dovranno agire (chi?) e il relativo sistema di incentivi.

Il budget, pertanto, oltre che strumento di controllo economico e finanziario, assume il ruolo di fase del più ampio processo di pianificazione strategica e svolge una fondamentale funzione motivazionale nei confronti di tutta l'organizzazione aziendale; infatti, attraverso il budget, tutto il personale viene reso partecipe degli obiettivi aziendali ed è responsabilizzato al relativo conseguimento.