Monday, September 24, 2018
Fattura elettronica obbligatoria nel tax free shopping | Fattura Elettronica 2019
Dal 1° settembre 2018 è entrato in vigore l’obbligo di emissione dellafattura elettronica nell’ambito delle operazioni di “tax free shopping”. L’adempimento interessa le cessioni di beni al dettaglio effettuate nei confronti di privati residenti o domiciliati in territorio extra-Ue. Il regime è ammesso a condizione che:
 
  • Il valore complessivo dell’operazione sia superiore a 154,94 euro (IVA compresa);
  • I beni acquistati siano destinati all’uso personale o familiare degli acquirenti;
  • I beni siano trasportati nei bagagli personali al di fuori dell’UE entro il terzo mese successivo all’operazione, requisito attestabile mediante l’apposizione del “visto di uscita” sulla fattura emessa dal commerciante e gli deve essere restituita entro il quarto mese successivo all’operazione. 

La fatturazione elettronica può essere emessa tramite il sistema Otello 2.0che consente la completa digitalizzazione della procedura per ottenere il visto doganale nell’ambito del tax free shopping. Il commerciante emette la fattura e trasmette al sistema Otello 2.0 il messaggio contenente i relativi dati, mettendo a disposizione dell’acquirente il documento in formato analogico o elettronico, che a sua volta richiede l’apposizione del visto presso l’ufficio doganale. In caso di esito positivo dei controlli, l’ufficio genera il visto digitale per la fattura, che costituisce la prova di uscita dei beni.
 
Per usufruire dei servizi di Otello 2.0, il commerciante può avvalersi dell’applicativo “Otello – gestione FTF” (disponibile nell’area riservata del Portale Unico Dogane) ovvero di un software privato, ma deve in ogni caso nominare una persona fisica che assuma il ruolo di Gestore delle autorizzazioni connesse al sistema.