La Regione Emilia Romagna ha stanziato 35 milioni di euro con l'obiettivo di incentivare l’insediamento, il recupero, la riqualificazione e l’ampliamento di nuove attività economiche, professionali e del no profit e di quelle già presenti, nelle aree interessate dal sisma del 2012.

 

BENEFICIARI DEI CONTRIBUTI

  • Le PMI, appartenenti a qualsiasi settore di attività economica Ateco 2007, regolarmente costituite e iscritte nel registro delle imprese o nel REA;
  • Liberi professionisti ordinistici
  • Liberi professionisti non ordinistici:
  • Associazioni, fondazioni, enti no profit che al momento della domanda di contributo: si impegnano a realizzare gli interventi in una delle suddette aree interessate. Per i nuovi insediamenti, l’attività dovrà essere attiva al momento della presentazione della rendicontazione delle spese.

 

COMUNI INTERESSATI

(BO) Crevalcore, Galliera, Pieve di Cento, San Giovanni in Persiceto

(FE) Bondeno, Cento, Ferrara, Mirabello-Sant’Agostino, Poggio Renatico, Vigarano Mainarda

(MO) Bastiglia, Bomporto, Camposanto, Carpi, Cavezzo, Concordia sulla Secchia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, Novi di Modena, Ravarino, San Felice sul Panaro, San Possidonio, San Prospero, Soliera

(RE) Fabbrico, Guastalla, Luzzara, Reggiolo, Rolo


AREE INTERESSATE

Aree dei centri storici e/o frazioni individuate formalmente dai Comuni

 

TIPOLOGIA CONTRIBUTO

 Il contributo è a fondo perduto, in regime de minimis, nella misura pari al 70%, incrementabile di un ulteriore 10% in caso di rilevanza della presenza femminile e/o giovanile.

 

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti spese:

  1. spese per opere edili, murarie e impiantistiche (impianti elettrici, risc/raffrescamento) strettamente connesse con l’attività che si intende svolgere
  2. acquisto di attrezzature, arredi
  3. acquisto di impianti, macchinari e beni strumentali
  4. acquisto di hardware, software, servizi di cloud computing
  5. spese per la realizzazione di siti internet ed e-commerce
  6. acquisto e allestimento dei mezzi di trasporto elettrici strumentali all’attività
  7. Servizi di consulenza specializzata e progettazione,(max. 10% della somma da 1 a 6)
  8. spese promozionali correlate all’investimento (max 15% della somma da 1 a 7)

 

I progetti finanziati devono essere conclusi entro 10 mesi dalla data del provvedimento di concessione del contributo.

La scadenza per la presentazione del progetto è divisa su tre finestre:

  • dal 1 marzo al 28 giugno 2019 (400 domande) ESAURITE
  • dal 13 settembre al 29 novembre 2019
  • dal 15 gennaio al 29 maggio 2020

 


CHIEDI INFORMAZIONI

 

Credito e Finanza-Prefina-CNA Reggio Emilia


REFERENTE
: Giuliano Nobili

Telefono

E-mail[email protected]