Art. 54 del D.L. n. 34/2020 - Articolo 2 della Legge regionale 31 marzo 2003, n. 7 (aiuto concesso ai sensi e nei limiti della sezione 3.1 “Aiuti di importo limitato” della Comunicazione della Commissione “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” del 19.03.2020 (G.U. del 20.03.2020) e successive modificazioni.

DOTAZIONE FINANZIARIA

1.300.000,00 €


FINALITÀ

Dare un ristoro parziale e una tantum alle agenzie di viaggio dell’Emilia-Romagna a fronte della perdita di fatturato registrata nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020 a causa dell’interruzione dell’attività causata dalla diffusione del virus Covid 19.

BENEFICIARI

Imprese, aventi qualsiasi forma giuridica, che, al momento della domanda di contributo esercitano l’attività di agenzia di viaggio ai sensi dell’articolo 2 della Legge regionale 31 marzo 2003, n. 7 e cioè l’attività di produzione, organizzazione di viaggi e soggiorni e intermediazione, con o senza vendita diretta al pubblico, nei predetti servizi, ivi compresi i compiti di assistenza e di accoglienza ai turisti.

MISURA DEL CONTRIBUTO

Il contributo è a fondo perduto una tantum e verrà concesso e liquidato nelle seguenti misure:

  • 1.000,00 € a favore delle agenzie on line;
  • 2.000,00 € a favore delle agenzie con unità locali aperte al pubblico

Il contributo è aumentato per un importo massimo concedibile e liquidabile di 3.000,00, in base alla disponibilità di risorse, per le agenzie iscritte nell’elenco delle “Agenzie sicure” previsto nell’articolo 16 della L.R. n. 7/2003.

Il contributo è cumulabile con altre agevolazioni pubbliche.

REQUISITI

Le imprese che svolgono attività di agenzia di viaggio devono avere i seguenti requisiti di ammissibilità:

  1. devono essere regolarmente costituiti ed iscritti nel registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio;
  1. devono avere:
  • nel caso delle agenzie on line, una unità locale in Emilia-Romagna;
  • nel caso delle altre agenzie, una unità locale aperta al pubblico in Emilia-Romagna;
  • devono avere presentato, al SUAP territorialmente competente, una SCIA avente i contenuti indicati nell’articolo 8 della L.R. n. 7/2003;
  1. non devono trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, concordato preventivo ed ogni altra procedura concorsuale prevista dalla Legge Fallimentare e da altre leggi speciali, né avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni nei propri confronti;
  1. non dovevano essere già in difficoltà, ai sensi del regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014;
  1. in capo ai loro legali rappresentanti, amministratori, soci e tutti i soggetti indicati all’art. 85 del Lgs. 159/2011 e ss.mm.ii., non devono sussistere le cause ostative previste al comma 8 dell’art. 67 del medesimo D.Lgs;
  1. devono avere avuto, nel periodo ricompreso tra il 1° marzo 2020 e il 30 maggio 2020, un calo del fatturato pari o superiore al 30% rispetto al fatturato dello stesso periodo del 2019.


MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La domanda di contributo dovrà essere compilata, validata ed inviata alla Regione esclusivamente per via telematica, a partire dalle ore 10.00 del giorno 23/09/ 2020 e fino alle ore 13.00 del giorno 26/10/2020. Ciascuna impresa può presentare una sola domanda, indipendentemente dal numero di unità operative o sedi locali. La procedura valutativa sarà a sportello.



CHIEDI INFORMAZIONI